Abbiamo a la tua privacy.
In relazione all'informativa fornitami esprimo il mio consenso all'invio via e-mail della newsletter periodica relativa all'attività istituzionale, congressuale e commerciale di Fieracavalli.

08 NOV 2019

Fieracavalli 2019

Il reining, regina delle discipline a stelle e strisce, incanta Fieracavalli

Tra i protagonisti di Elementa Masters Première anche Gina Schumacher, figlia del campione di Formula1

Il calendario di eventi dedicati al mondo western in programma a Fieracavalli si arricchisce per la 121ªedizione di molte novità. Con l’arrivo di Elementa Masters Première, infatti, il Reining, la regina delle discipline a stelle e strisce cambia look e propone l’anteprima del più importante pool di gare dedicate ai reiner tra quelle qualificanti per le Nrha world standings, con un montepremi di 300 mila dollari. Elementa Masters Première vede protagoniste classi Open e non Pro gareggiare nel padiglione 12.

 

Una disciplina, il reining, che rimanda alle origini del West, quando i cowboy per vaccinare e curare i bovini dovevano eseguire movimenti quasi acrobatici: lunghe scivolate per tagliare la strada all’animale in fuga, dietrofront repentini, galoppo “pancia a terra”. Il reining nasce così: è la stilizzazione di quei movimenti, tanto antichi e tanto moderni, codificati poi nell’ambito sportivo in una serie di manovre che compongono il “pattern”, ovvero il percorso da eseguire in campo gara.

 

E la competizione è anche spettacolo con il freestyle in costume e a tempo di musica, domani, sabato 9 Novembre, a partire dalle 21. Tra le esibizioni, quella del campione del mondo Fei, Gennaro Lendi, che dopo la sua recente esperienza come allenatore di Sylvester Stallone sul set di “Rambo: last blood”, impersonerà proprio il reduce del Vietnam più famoso al mondo.

 

Attesa anche Cira Baecknei panni di Wonder Woman e, fra i non professionisti top level, Gina Schumacher, figlia del celebre campione di Formula 1, con una coreografia proprio a tema Ferrari. Ed è proprio Gina Schumacher, amazzone nota al pubblico del reining, che ha portato ieri, venerdì 7 novembre, il suo cavallo Gunstep, aka Eliott, in cima alla classifica (livelli 4 e 3) della categoria Non Pro.

 

La giovane ventiduenne, pluridecorata, già Nrha Non Pro World Champion nel 2016 e Campionessa al Mondiale Young Riders sia individuale che a squadre l’anno successivo, commenta «Non è facile descrivere che cosa renda la razza Quarter speciale per me, si tratta di tutto un insieme di cose che ti permettono di creare un rapporto speciale. Posso dire, però, che Eliott è uno dei cavalli più talentuosi che abbia mai montato. Che cosa penso quando varco il “gate” dell’arena? Il sentimento che domina è la speranza: fiducia nel mio cavallo e quindi speranza di fare bene».

previous

FIERACAVALLI 2019: GALA D'ORO "DREAMS"

next

FIERACAVALLI 2019: AREA FORUM AGSM - IL VIAGGIO CHE CAMBIA...

 

Articoli correlati

 
Mipaaf
Regione Veneto
Comune di Verona
Provincia di Verona
Fise
Volkswagen
 
Agsm
banco bpm
Cattolica
Radio MonteCarlo
 
Sky Sport
Carraro
 
AVVISO IMPORTANTE

Nessuna agenzia esterna è autorizzata a proporre e/o raccogliere pubblicità per conto di Veronafiere S.p.A.
LEGGI TUTTO