Dal 7 al 10 novembre 2024

Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Codice Etico

Da ben 125 anni, Fieracavalli lavora partendo da ciò che le sta più a cuore: il comfort di espositori, visitatori e cavalieri, ma soprattutto il benessere degli equidi presenti durante la manifestazione.

Al fine di garantire alti livelli di Sicurezza, in occasione della prossima manifestazione del novembre 2023, e per tutte le successive manifestazioni, Fieracavalli ha sviluppato un disciplinare volto all’ulteriore miglioramento delle condizioni di Sicurezza degli Espositori, dei Visitatori, dei Cavalieri e del Benessere degli Animali.

Nell’ambito del rinnovato progetto di sicurezza Horse Safety System, Fieracavalli si è dotata di un Codice Etico di Manifestazione per definire con chiarezza l’insieme dei valori riconosciuti, accettati e condivisi da Fieracavalli in materia di benessere animale e che la stessa intende promuovere tra gli Espositori e i Visitatori della Manifestazione, nonché fra tutti i protagonisti del comparto equestre.

Il Codice Etico si pone il precipuo scopo di regolamentare e definire gli standard etici e comportamentali a cui si devono conformare tutti i soggetti che, a vario titolo e nei diversi ambiti e competenze, operano all’interno della Manifestazione.

Tutte le associazioni di ogni disciplina, per poter partecipare all’evento, dovranno sottoscrivere il Codice Etico e farne prendere visione ai propri Associati.

Fieracavalli si impegna a divulgare e diffondere il Codice Etico presso tutti i soggetti destinatari, nonché ad aggiornare e revisionare il Codice sulla base di eventuali cambiamenti normativi o ogniqualvolta risulti necessario.

Il documento è stato redatto da Fieracavalli, a cura dello Studio Legale dell’Avv. Alberto Franchi del Foro di Verona, con il contributo dell’Associazione Progetto Islander Onlus e con l’ausilio della ULSS 9 Scaligera di Verona, nel rispetto della normativa vigente in materia di benessere animale, in particolare alle linee guida contenute nel Codice per la tutela e la gestione degli equidiredatto dal Ministero della Salute e al Regolamento comunale per la tutela degli animali del Comune di Verona.

I principi e le norme contenute nel presente Codice Etico si applicano a tutti i soggetti che, a qualunque titolo, operano all’interno della Manifestazione, nonché ai titolari di patenti, concessioni, autorizzazioni e agli iscritti ad Albi. I rappresentanti di categoria, sia nazionali che regionali, devono improntare i rapporti interni con i loro associati, nonché i rapporti con soggetti terzi, ai principi indicati nel presente Codice, denunciando comportamenti non conformi al Codice stesso.

Fieracavalli desidera promuovere una sana e corretta interazione uomo-animale basata su principi etici e morali volti alla tutela e al rispetto del benessere dell’animale inteso quale “essere senziente”.

Fieracavalli uniforma la propria attività alle leggi ed ai regolamenti in materia di benessere animale, nonché alle linee guida del Ministero della Salute, richiedendo a tutti i propri partner un analogo rigoroso comportamento. 

La lotta al doping costituisce finalità fondamentale dell’applicazione del presente Codice Etico, in quanto il doping, oltre a costituire un fenomeno in aperta contraddizione con l’etica dello sport, nuoce gravemente alla salute dei equidi e arreca irreparabile pregiudizio alla credibilità del settore equestre.

Fieracavalli, nei limiti delle proprie conoscenze e nell’ambito delle proprie attività, si impegna a fornire collaborazione e disponibilità incondizionata agli organi competenti incaricati di eseguire i controlli antidoping.

Gli equidi devono essere accuditi da personale in grado di garantire il benessere dell’animale, in armonia con l’ambiente circostante.  I veterinari devono mettere la salute e il benessere dell’equide come principale priorità, opponendosi all’utilizzo di pratiche farmacologiche e/o di allenamento che mettano in pericolo la salute ed il benessere dell’equide o che possano migliorarne artificialmente la performance atletica. 

I veterinari che svolgono prestazioni per conto di Fieracavalli devono operare con la massima diligenza ed imparzialità. Fieracavalli si riserva il potere di sottoporre ad accertamento veterinario gli equidi in dubbia condizione di benessere. Il Comitato Scientifico è incaricato di valutare lo stato di benessere dell’equide e di assumere, unitamente al Comitato di Indirizzo, ogni opportuno conseguente provvedimento, compreso l’allontanamento dell’equide dal settore fieristico.

All’interno dei padiglioni, gli equidi possono muoversi, a mano o montati, solo nelle zone all’uopo predisposte e dotate di pavimentazione antisdrucciolo. Nelle aree esterne, gli equidi possono circolare, a mano o montati, solo all’interno dell’ “Horse Safety Loop”; è in ogni caso vietato il transito nelle zone interdette al passaggio degli equidi. La circolazione con le carrozze è sempre e comunque vietata all’interno del quartiere fieristico. Durante le esibizioni e negli spostamenti all’interno di Fieracavalli, i proprietari e/o i custodi degli equidi sono tenuti a fare attenzione ai visitatori al fine di evitare danni a persone, equidi e cose. I proprietari e/o i custodi degli equidi devono garantire un adeguato esercizio fisico quotidiano dell’esemplare; gli equidi non possono essere tenuti sellati in box per più di 1 ora. E’ severamente vietato sottoporre l’equide ad eccesso di lavoro o ad attività non prevista dai programmi di Manifestazioni e/o fuori dagli orari della Manifestazione stessa. È altresì vietato svolgere dimostrazioni pratiche o esibizioni non contemplate nel calendario stabilito o comunque al di fuori delle aree consentite e degli orari indicati, nonché in zone ritenute pericolose per persone, equidi o cose. Il Comitato Scientifico e il Comitato di Indirizzo si riservano di valutare ogni comportamento ritenuto non congruo e di assumere ogni opportuno conseguente provvedimento, compreso l’allontanamento dell’equide dal settore fieristico.

I groom e i responsabili della scuderizzazione sono responsabili della sorveglianza dei box e della tutela del benessere degli animali ivi detenuti e devono costantemente garantire agli equidi:

  • un’alimentazione adeguata e ben razionata;
  • l’abbeveraggio con acqua fresca e pulita sempre a disposizione;
  • una lettiera pulita ed abbondante che consenta all’animale di rotolarsi e sdraiarsi;
  • la pulizia e l’ordine dell’ambiente in cui stazionano;
 

Nei locali di detenzione degli equidi deve essere altresì garantita:

  • Una ventilazione, naturale o artificiale, tale da non creare flussi d’aria diretti sugli equidi e comunque proporzionata al volume della struttura;
  • Una temperatura adeguata all’esigenze dell’equide;
  • Un’adeguata illuminazione fissa o mobile tale per cui gli equidi non siano costretti a prolungati periodi di buio o costantemente esposti all’illuminazione; 
  • Una protezione da rumori eccessivi per un periodo prolungato.
 

L’abbassamento dell’illuminazione dei padiglioni è previsto entro le ore 23.00.

È obbligatorio rispettare gli orari di accesso e le norme di utilizzo degli impianti per la movimentazione e la lavorazione degli equidi.

È vietato introdurre materiale pericoloso e/o ingombrante all’interno dei box.

È fatto espresso divieto di bere alcolici e fumare in prossimità degli equidi e dei box, nelle scuderie e in tutte le aree dove stazionano e transitano gli equidi.

È assolutamente vietato l’utilizzo di strumenti, bardature o qualunque altro mezzo o sostanze che possano in qualsiasi modo alterare le prestazioni degli equidi e incidere sul benessere degli equidi. 

È vietato l’uso di strumenti o tecniche di allenamento che possano creare danno all’equide, fra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo:

  • Frustare, percuotere o utilizzare gli speroni in modo eccessivo, nonché sottomettere l’equide all’utilizzo di qualsiasi tipo di apparecchiatura, strumenti, equipaggiamenti o procedure in grado di causare dolore.
  • Sensibilizzare o desensibilizzare in modo anomalo qualsiasi parte di un equide (utilizzando sostanze dopanti, urticanti, tranquillanti, etc.)
  • Immobilizzare o isolare un equide per lunghi periodi impedendone i più elementari movimenti.
  • Tenere gli equidi fermi nei campi prova, sellati e legati per lungo tempo.
  • Utilizzare la “serreta” spagnola senza protezione
  • Praticare una monta pericolosa e/o coercitiva
 

È severamente vietato gareggiare, esibire od esporre un equide ferito, affetto da zoppia, esausto o con evidenti fiaccature, denutrito, segnato con lo sperone e/o con ferite fresche causate anche dall’uso scorretto delle bardature (es. cagna).

È altresì vietato esporre l’equide a condizioni metereologiche tali da comprometterne la sicurezza e il benessere.

Il Comitato Scientifico e il Comitato di Indirizzo si riservano di valutare ogni comportamento ritenuto non congruo e di assumere ogni opportuno conseguente provvedimento, compreso l’allontanamento dell’equide dal settore fieristico.

Il documento d’identità deve accompagnare l’equide in tutti i suoi spostamenti.

Si applica il Regolamento (CE) n. 504/2008, in applicazione dal 1° luglio 2009, in materia di identificazione degli equidi.

Il proprietario e/o il custode dell’equide dovrà fornire con veridicità e trasparenza tutti i dati necessari all’identificazione dell’esemplare, nonché quelli idonei ad attestarne lo stato di salute.

Deve sempre essere dichiarato il luogo di provenienza dell’equide (indirizzo e recapito di stabulazione).

Il trasporto degli equidi, ivi comprese le fasi di carico e scarico, deve svolgersi nel rispetto del Regolamento (CE) n. 1/2005 e successive integrazioni ed essere adeguato alle esigenze fisiologiche, morfologiche ed etologiche dell’equide, evitando ogni sofferenza e svolgersi con le debite cure e senza inutili ritardi.

L’equide deve viaggiare in sicurezza e con le protezioni necessarie.

I visitatori che accedono a Fieracavalli devono applicare le norme della buona educazione e assumere comportamenti rispettosi nei confronti di persone, equidi e cose. È vietato accedere alle zone interdette ai visitatori o ai non addetti ai lavori, nonché entrare senza autorizzazione nelle scuderie con divieto di accesso; è altresì vietato transitare o sostare nelle zone di passaggio riservate agli equidi.

È fatto divieto ai Visitatori di toccare o nutrire gli equidi salvo espressa autorizzazione dei responsabili degli stessi ed in loro presenza. Qualora si crei un qualsiasi tipo di interazione con il cavallo, il Visitatore, sotto la propria personale responsabilità, è tenuto ad agire con estrema cautela, rispettando le distanze di sicurezza ed evitando rumori o schiamazzi molesti.

Non avvicinarsi, né sostare dietro i cavalli.

Durante le esibizioni, gli spettacoli e le competizioni i Visitatori devono rispettare gli atleti in campo ed assistere senza recare disturbo o intralciare in alcun modo lo svolgimento della Manifestazione. 

È severamente vietato introdurre all’interno delle strutture di Fieracavalli oggetti che possano in qualche modo recare danno a persone, equidi e cose.

È fatto espresso divieto di bere alcolici e fumare in prossimità degli equidi e dei box, nelle scuderie e in tutte le aree dove stazionano e transitano gli equidi.

È obbligatorio tenere i cani al guinzaglio.

Nel rispetto dell’ambiente, è vietato abbandonare rifiuti o altro materiale e gettare a terra mozziconi di sigaretta; si prega di servirsi degli appositi contenitori.

I soggetti destinatari del presente codice, qualora vengano a conoscenza di violazioni o altre situazioni incompatibili con i valori ivi espressi, possono rivolgersi al personale incaricato da Fieracavalli, al Comitato di Indirizzo e Scientifico e al Servizio Veterinario.

Le segnalazioni potranno essere effettuate in forma scritta o orale o in via telematica all’indirizzo e-mail: welfare@fieracavalli.it   e saranno raccolte ed archiviate dall’Unità di Crisi prima e a cura dei Comitati in seguito.

È sempre garantita la riservatezza circa l’identità dei segnalanti, fatti salvi gli eventuali obblighi di legge.

Le segnalazioni saranno tempestivamente inoltrate all’Unità di Crisi per i relativi eventuali opportuni provvedimenti.

A supporto di Fieracavalli nelle segnalazioni ricevute ci saranno delle Guardie Eco-zoofile, quali agenti di Polizia Penitenziaria e Pubblici Ufficiali, convenzionate con Verona Fiera S.p.a., che avranno l’incarico di monitorare costantemente la situazione degli equidi in manifestazione, di concerto con il Servizio Veterinario di U.L.S.S. 9 Scaligera AREA C. 

Nei casi di accertata violazione del presente Codice, (sentito il CdA di Veronafiere o in rappresentanza il suo Presidente l’Unità di Crisi si riserva di adottare le sanzioni che riterrà  adeguate e commisurate alla gravità delle infrazioni.

Ai fini della determinazione del tipo e dell’entità della sanzione concretamente applicabile la violazione valutata in ogni singolo caso con riguardo la gravità del comportamento o l’entità del pregiudizio, anche morale, causato. 

Le sanzioni sono ammonimento scritto e/o orale, interdizione da una o più gare, allontanamento dell’equide dalla manifestazione. 

Le sanzioni potranno essere applicate in via graduale e proporzionate alla gravità dei fatti accertati, in modo insindacabile da parte della suddetta Unità di Crisi.

Aree tematiche

Aree tematiche

Longines FEI Jumping World Cup e Gala d’Oro

Longines FEI Jumping World Cup and Golden Gala

Italialleva

Area Commerciale Top Brand e Campo prova FWC

Top Brand Commercial Area and FWC Test Field

Arena FISE

Purosangue arabo e GIA

Arabian Horse and GIA

MASAF

Area Commerciale B2C

B2C Commercial Area

Area Commerciale B2B

B2B Commercial Area

Salone cavallo Iberico e Horse Friendly Arena

Iberian Horse Salon and Horse Friendly Arena

Barrel Racing e Pole Bending

Barrel Racing and Pole Bending

Perimetro sicurezza cavalli

Perimeter safety horses

Animazioni

Animation
Perimetro sicurezza cavalli
Perimeter safety horses

Morfologie Razze Americane, SEF Italia, Special Events

American Breed Morphologies, SEF Italy, Special Events

Food Court

Area Kids

Salone del Turismo Rurale e dei Prodotti Tipici e Area Family
Exhibition of Rural Tourism and Typical Products and Family Area
Area H
Area F
Area E
Area C
Area D
Area B
Area A
PALA EXPO

INGRESSO / ENTRANCE "SAN ZENO"

INGRESSO / ENTRANCE
"CANGRANDE"

INGRESSO / ENTRANCE
"RE TEODORICO"

Longines FEI Jumping World Cup e Gala d’Oro
Longines FEI Jumpinag World Cup and Golden Gala

Italialleva

Area Commerciale Top Brand e Campo prova FWC

Top Brand Commercial Area and FWC Test Field

Arena FISE

Purosangue arabo e GIA
Arabian Horse and GIA

MASAF

Area Commerciale B2C
B2C Commercial Area
Area Commerciale B2B
B2B Commercial Area
Salone cavallo Iberico e Horse Friendly Arena
Iberian Horse Salon and Horse Friendly Arena
Barrel Racing e Pole Bending
Barrel Racing and Pole Bending
Perimetro sicurezza cavalli
Perimeter safety horses
Animazioni
Animation
Perimetro sicurezza cavalli
Perimeter safety horses
Morfologie Razze Americane, SEF Italia, Special Events
American Breed Morphologies, SEF Italy, Special Events

Food Court

Area Kids

Salone del Turismo Rurale e dei Prodotti Tipici e Area Family
Exhibition of Rural Tourism and Typical Products and Family Area

Area H

Area F

Area E

Area C

Area D

Area B

Area A

PALA EXPO

INGRESSO / ENTRANCE "SAN ZENO"

INGRESSO / ENTRANCE
"CANGRANDE"

INGRESSO / ENTRANCE
"RE TEODORICO"